CONVEGNO | Open & Smart Economy

La tecnologia rivoluziona banking e finanza d’azienda.

In collaborazione con: SUPERPARTES

Saper “leggere” il cambiamento consente di poter godere di un piccolo ma importane vantaggio sia rispetto ai competitor che rispetto ai partners bancari e finanziari.

Le possibilità garantite dalla tecnologia ed anche dall’innovazione normativa non hanno precedenti nell’epoca che stiamo vivendo e l’iniziativa proposta punta a mettere in luce tutte le soluzioni ed opportunità del prossimo futuro. 

L’innovazione tecnologica sta modificando completamente i paradigmi del mondo finanziario, e non solo.

L’open innovation è, altresì, la nuova opportunità per le aziende e le banche che scelgono di ricorrere non più, e non soltanto, a idee e risorse interne, ma anche ad idee, soluzioni, strumenti e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno.

L’evoluzione cui stiamo assistendo porta da un passato “prodotto centrico” ad un futuro “cliente centrico” dove il servizio e la velocità sono i fattori chiave del successo.

Tale innovazione è assistita da un nuovo impianto normativo che agevola l’ingresso sul mercato di nuovi operatori finanziari e di servizio.

Ciò che è stato un recente passato, di fatto, oligopolistico sta per lasciare lo spazio ad un futuro dove i servizi bancari possono essere erogati da operatori “non-banking”.

  • Quali tecnologie stanno rivoluzionando il settore banking & finance?
  • Come sfruttare l’open innovation?
  • Cosa attendersi nello sviluppo del settore del credito e della finanza d’azienda?

Il convegno è rivolto a tutti coloro che hanno a che fare col mondo del credito e che vogliono interpretare in ottica anticipatoria tutti i cambiamenti in atto.

Com'è strutturato il convegno?

L’incontro prevede una contestualizzazione del cambiamento in atto, della sua gestione e controllo nonché una schematizzazione delle opportunità, degli strumenti e degli elementi a cui prestare più attenzione nel mondo dell’innovazione finanziaria, a cura di EY ed inFinance.

Seguiranno degli interventi specifici sui principali strumenti a disposizione dell’azienda, a cura di alcuni dei più importanti operatori specializzati del mondo Fintech, del banking tradizionale nonché delle istituzioni pubbliche nel contesto dei recenti interventi normativi.

L’incontro terminerà con una tavola rotonda tra i vari operatori, moderata da Ivan Fogliata, executive partner di inFinance, e con un confronto con il pubblico in sala.

L'iniziativa si caratterizza per un approccio diretto e concreto ed ha l'obiettivo di essere un momento di conoscenza e confronto utile agli imprenditori, ai CFO e ai professionisti interessati a scendere nel merito di una gestione più efficiente del “banking” e dell’innovazione.

Programma

Saluto istituzionale

Gianfausto Ferrari | presidente di Superpartes 

Stefano Vittorio KuhnDirettore Macro Area Brescia Nord Est >< UBI Banca

L'analisi dello scenario

A cura di EY

  • Interpretare il cambiamento tecnologico
  • Il sistema Italia: a che punto siamo?
  • I potenziali effetti dell'open innovation

Ivan Losio | CEO di EY SEI Consulting e di EY Sfida 4.0

 

Open banking: cosa attende il settore del credito

A cura di inFinance

  • Cos'è accaduto nel mondo del credito?
  • Fra Fintech e Fintegration: il futuro del modello di business bancario
  • Come possono sfruttare il cambiamento le imprese?

Ivan Fogliata | Executive Partner di inFinance

 

L'Open innovation: I nuovi paradigmi di sviluppo

A cura di Nuvolab

  • Il modello dell’open innovation: un nuovo paradigma
  • Le prospettive dell’innovazione in Italia
  • I possibili scenari futuri grazie all’open innovation

Francesco Inguscio | Ceo di Nuvolab 

  

Testimonianza Fintech: CREDIMI

A cura di CREDIMI

  • Il ruolo del Fintech nell’open banking
  • Le potenzialità dell’Invoice Trading
  • I modelli di sviluppo futuri nel mondo Fintech

Ignazio Rocco di Torrepadula | CEO di CREDIMI

 

Testimonianza Banking: UBI Banca

A cura di UBI Banca

  • Banche e regulators: operare nel mondo dei vincoli normativi sempre più stringenti
  • La necessità di nuovi modelli di business e di servizio nel banking
  • Fintegration: quali prospettive per il futuro?

Stefano Vittorio Kuhn | Direttore Macro Area Brescia Nord Est >< UBI Banca

 

La blockchain e l'impatto sul settore finanziario

A cura di Security Pattern

  • Capire la Blockchain.
  • Blockchain e mondo finanziario: quali applicazioni?
  • Quali prospettive per il prossimo futuro?

Guido Bertoni | CEO di Security Pattern 

 

Il sistema Italia per l'innovazione aperta

A cura del Ministero dello Sviluppo Economico

  • Gli interventi normativi a favore dell’innovazione tecnologica
  • Gli interventi a favore delle nuove soluzioni finanziarie di debito e di private equity
  • Gli indirizzi dell’agenda digitale italiana per il prossimo futuro.

Giorgio Girgis Sorial | Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Gli interventi del sistema camerale a favore del Fintech

  • La crescita del Fintech in Italia
  • Il Fintech: quali opportunità per il sistema imprenditoriale
  • Gli interventi del sistema camerale a supporto del Fintech e della digitalizzazione

Danilo Maiocchi | Direttore di Innexta - Consorzio Camerale Credito e Finanza

 

La formazione per il mondo digitale

A cura di Superpartes

  • Le necessità formative nel nuovo mondo tecnologico
  • Un modello di long life training
  • Formare l’impresa per la digital trasformation

Fulvio Primatesta | Co-founder e partner di Superpartes

 

Dove e Quando

25 marzo 2019 dalle 9:30 alle 13:00

BRESCIA - Auditorium UBI Banca - Sala Conferenze Corrado Faissola | Piazza Monsignor Almici 10

  

Costo

Partecipazione gratuita, previa registrazione.

I posti sono limitati.

 

Iscrizione

Relatori

Gianfausto Ferrari. Imprenditore seriale, ha creato e venduto aziende in diversi settori negli ultimi 35 anni. Lavora da sempre a progetti per l’innovazione e durante la sua carriera è stato CEO e Presidente di molte aziende nel Nord Italia. Tra queste la Onion Spa società leader nel mercato IT, fondata nel 1994 e venduta nel 2009 al gruppo Alten. Nello stesso anno ha co-fondato il Superpartes Innovation Campus per promuovere l’innovazione nel paese. Nel 2011 ha co-fondato Talent Garden del quale é stato il primo Presidente.

Stefano Vittorio Kuhn. Inizia la sua attività professionale nel 1984 presso Creditwest – Milano (Credito Italiano e National Westmister Plc Bank). Nel 1988 viene assunto in Banca San Paolo di Brescia, con ruoli di sempre maggiore responsabilità all’interno della rete delle filiali. Nel 1999, con la costituzione del Banco di Brescia, diventa responsabile dell’Area Brianza e successivamente in altre Aree, sempre delle province di Milano, Monza, Bergamo. Nel 2005 viene nominato Responsabile dell’Area Territoriale di Milano fino al novembre 2007, quando assume la Responsabilità della Direzione Mercato Retail della Banca. Dal 2009 ricopre la carica di Vice Direttore Generale e Direttore Commerciale del Banco di Brescia, successivamente dal 2012 è nominato Direttore Generale di UBI Banca di Valle Camonica. Nominato Condirettore Generale del Banco di Brescia dal 2015 al 2016. Dal 2016 al 2017 riveste la carica di Direttore Generale del Banco di Brescia. Dal 2017 ricopre la carica di Responsabile Macro Area Territoriale Brescia e Nord Est di UBI Banca S.p.A. Da marzo 2016 è nominato Rappresentante del Settore del Credito nel Consiglio della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Brescia. Da aprile 2016 è membro del Consiglio di Amministrazione di Futura s.r.l. Dal giugno 2016 membro Advisory Committee del Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli Studi di Brescia.

Fulvio PrimatestaCo-founder di Superpartes, imprenditore e consulente IT, ha lavorato all’Olivetti di Ivrea e ai Laboratori Unix dell’AT&T a Londra prima intraprendere un percorso imprenditoriale in Onion S.p.A., realtà bresciana dell’ICT acquisita nel 2009 dal gruppo francese Alten. Durante la propria carriera Fulvio ha tenuto corsi a livello internazionale su sistemi operativi, linguaggi di programmazione e sistemi di computing distribuito. Dal 2010 si occupa di startup digitali e di digital transformation, seguendo come tutor e mentore iniziative imprenditoriali in svariati settori merceologici.

Ivan Fogliata, analista finanziario, formatore e consulente. Laureato in Finanza Aziendale, svolge attività di formazione in corporate finance nelle aziende e nei maggiori gruppi bancari italiani. Dottore Commercialista, è CEO di FSA Spa, società specializzata nella consulenza in finanza d'impresa. È membro del Consiglio di Amministrazione di Alto Adige Banca Südtirol Bank AG e di BCC del Garda. È Executive Partner di inFinance. 

Ignazio Rocco di Torrepadula. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore dei servizi finanziari è oggi fondatore e CEO di Credimi, piattaforma di digital invoice financing per il finanziamento delle Imprese italiane. È inoltre Senior Advisor di Tikehau Investment Management, gruppo di asset management pan-europeo leader nella gestione di Fondi di Credito Corporate. In precedenza ha guidato la practice Istituzioni Finanziarie di The Boston Consulting Group in Europa Centrale, e si è occupato di Corporate Banking e Venture Capital nel Gruppo Akros, nel Gruppo IMI e in 21 Investimenti.

Guido Bertoni si è laureato nel 1999 e ha conseguito il dottorato nel 2004 al Politecnico di Milano. Ha lavorato in STMicroelectronics dal 2003 al 2017 ricoprendo il ruolo di Cryptography and Security Principal Engineer. Nel 2017 ha fondato Security Pattern insieme a Filippo Melzani e con il supporto di Superpartes. Security Pattern si occupa della sicurezza in ambito IoT, Industry 4.0, automotive e blockchain. É stato professore a contratto presso il Politecnico di Milano insegnando crittografia. È attivo nell’ambito della ricerca per l’uso e la progettazione di algoritmi crittografici. Dal 2006 collabora con Joan Daemen, Michael Peeters and Gilles Van Assche con cui ha sviluppato l’algoritmo crittografico Keccak, selezionato come SHA-3 dal NIST ed utilizzatoin diverse blockchain, come ad esempio Ethereum.

Francesco Inguscio è un laureato in Economia e Commercio con specializzazione in Finanza della Facoltà di Economia di Padova. Fondatore e CEO di Nuvolab, venture accelerator di startup innovative (inserito nel 2014 da UBI Index nella Top 10 della classifica mondiale degli "University Associated Business Incubators") e società di consulenza per l'innovazione con numerosi progetti a sostegno dell'ecosistema innovazione italiano sviluppati con primari soggetti sul territorio (fondi VC, istituzioni, PMI e grandi Corporation). A 37 anni è fondatore di 14 startup e conta di arrivare a 40 entro i suoi 40 anni.