La riforma delle società a partecipazione pubblica

La riforma delle società a partecipazione pubblica

Dalle nuove regole di governance alle nuove logiche di gestione

Il workshop affronta le principali questioni interne di organizzazione e gestione delle partecipate pubbliche rese attuali dalla pubblicazione lo scorso 8 settembre del Testo Unico di riforma (D. Lgs. n. 175/2016).

Il provvedimento conforma le esigenze di gestione della cosa pubblica con le logiche di matrice aziendalistica che puntano con fermezza verso i concetti di equilibrio finanziario, sana e prudente gestione, prevenzione di situazioni di tensione economico-finanziaria.

Nel contempo introduce nuove regole in tema di modelli amministrazione, organi di controllo, assetti proprietari, responsabilità, funzionamento e mantenimento in vita delle partecipate.

Gli obblighi di intervento in capo alle partecipate ed agli enti pubblici che vi partecipano sono numerosi e, soprattutto, devono essere attuati entro tempistiche precise, con il rischio di possibili sanzioni.

La prima scadenza è attesa già il prossimo 31 dicembre data entro la quale le controllate pubbliche devono completare gli adeguamenti statutari richiesti dal testo Unico.

Contenuti

  • Aspetti giuridici:
    • La partecipazione dell'ente pubblico in S.p.a. ed S.r.l.: azioni, quote e "altri" strumenti finanziari;
    • Nuove regole per la costituzione di una partecipata, l’acquisto di una partecipazione pubblica e la sua (ri)vendita;
    • L’organo amministrativo: la preferenza per l’amministratore unico, il divieto di amministrazione disgiuntiva/congiuntiva e politiche di remunerazione;
    • L’organo di controllo: l’obbligo di nomina nelle S.r.l. e di revisione contabile esterna nella S.p.a.;
    • La responsabilità degli amministratori davanti al Giudice Ordinario ed alla Corte dei Conti.
  • Aspetti economico finanziari:
    • Riduzione dei costi: dal “cost cutting” alla “cost efficiency”;
    • La convenienza economica e la sostenibilità finanziaria: i piani finanziari ed i confronti "make or buy" nell’erogazione di beni e/o servizi pubblici;
    • Il controllo della gestione e gli indicatori di regolarità ed efficiente gestione;
    • La crisi di impresa: prevenirne l’aggravamento e la stesura di piani di risanamento.

Metodologia

Il workshop si caratterizza per un approccio concreto e interattivo.

I partecipanti vengono coinvolti fin dalle prime battute e diventano protagonisti attivi dell'evento.

Nel corso della giornata sono previste esemplificazioni guidate sui temi affrontati.

A tutti i partecipanti sarà inviato il materiale didattico.

Il Workshop è diviso idealmente in due parti, giuridica e finanziaria, gestite da due docenti diversi. 

Docenti

Avv. Antonio Morello, esperto in diritto societario e dei mercati finanziari ricopre, da tempo, il ruolo di legal manager all’interno d'importanti realtà aziendali. Negli anni ha partecipato ad operazioni societarie e finanziarie sviluppando competenze giuridiche trasversali nei diversi settori del diritto d’impresa: dal corporate finance, al contenzioso, alla contrattualistica commerciale. È autore di saggi pubblicati su riviste giuridiche nazionali in tema di governance societaria, crisi e contratti d’impresa,diritto dei mercati finanziari e, da ultimo, in tema di modelli di amministrazione e assetti proprietari di società a partecipazione pubblica.

Ivan Fogliata, analista finanziario, formatore e consulente. Laureato in Economia aziendale con la specializzazione in Finanza Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, svolge attività di formazione in corporate finance nelle aziende e nei maggiori gruppi bancari italiani. Dottore Commercialista in Brescia, è partner dello Studio Associato AS&F nonché CEO di FSA S.p.a., società specializzata nella consulenza in finanza d'impresa. È membro del Consiglio di Amministrazione di Alto Adige Banca Südtirol Bank AG e di BCC del Garda. È CEO di inFinance.