WEBINAR | Term sheets e contratti di investimento

Il survival kit per il confronto con gli investitori

Aprire il capitale a investitori terzi è un momento di fondamentale importanza sia per le startup che per le imprese più mature. Tuttavia, aprire il capitale è tutt’altro che semplice, anzi è sempre un’ardua impresa.

Gli aspetti di dettaglio sono certamente complessi e la conoscenza degli stessi è la base per descrivere il percorso corretto per poter sfruttare gli indubbi vantaggi dello strumento equity che oltre alla finanza porta con sé competenze nella gestione professionale, sviluppo ed un capitale di networking spesso non indifferente.

I contratti di investimento contengono infatti numerose condizioni a tutela dell’investitore spesso di difficile comprensione che possono però condizionare l’impresa e i successivi investitori e che vanno gestiti con attenzione.

Il Webinar affronta i tipici problemi dell’apertura del capitale: dalla ricerca dell’investitore, alla valutazione dell’azienda, alla negoziazione dei termini dell’investimento, alla way out.

Ne parleremo con Ivan Fogliata, executive partner di inFinance, e Francesco Inguscio, CEO di Nuvolab

> Potrebbe anche interessarti:

Contenuti

  • Quali sono i meccanismi del processo di valutazione d'azienda?
  • Come si valuta una start up?
  • Dal dire al fare: come si concretizza l’investimento?
  • Gli investitori ed i term sheets
  • I punti di attenzione nella formazione di uno statuto
  • Tag along, drag along, liquidation preferences: cosa sono?
  • Capitale di rischio o convertible notes?
  • Exit strategies: come il VC realizza gli investimenti

Metodologia

Il Webinar si caratterizza per un approccio diretto e concreto.

A tutti i partecipanti sarà inviato:

  • il materiale didattico;
  • la registrazione del Webinar.

Modalità di fruizione

I Webinar sono eventi online dal vivo. 

Quando

Il Webinar si è svolto il:

  • 25 settembre 2020, dalle 17:00 alle 18:30 

Relatori

Ivan Fogliata, analista finanziario, formatore e consulente. Laureato in Finanza Aziendale, svolge attività di formazione in corporate finance nelle aziende e nei maggiori gruppi bancari italiani. Dottore Commercialista, è CEO di FSA Spa, società specializzata nella consulenza in finanza d'impresa. È membro del Consiglio di Amministrazione di Alto Adige Banca Südtirol Bank AG. È co-autore dei libri "Il profitto è un'opinione. La cassa è un fatto", "In Dare o in Avere?", "L'altro modo di redigere il business plan" e "Quanto e quale debito?". È Executive Partner di inFinance. 

Francesco Inguscio is CEO and founder of COP, the first legaltech startup against online hate in Italy (and probably in Europe) striking back at hate(rs) with AI-powered tech and legal services. Francesco is also CEO and founder of Nuvolab, an Italian venture accelerator and innovation advisory company based in Milan. Started in 2011, with 40+ corporate innovation programs and 21 startups in its portfolio (including 4 exits + 3 write-off), Nuvolab is a leading player in the Italian rainforest. In 2011 he was also partner in Enlabs, the first business open incubator in Italy. In 2010 he worked for M31, one of the most important business incubator in Italy as Business Development Director of its Silicon Valley branch, M31 USA. Formerly, he has been working both for the US Market Access of San Jose, a first rate international startups incubator in Silicon Valley, as business developer, and for the Angels’ Forum of Palo Alto, a leading business angel network in California, as financial analyst. In March 2010 he was awarded with his team of VRMedia, at Stanford University, with the Mind The Bridge prize, as the most innovative high tech startup in Italy. Previously he succeeded in working as research fellow in School of Advanced Studies Sant’Anna of Pisa (2009); as analyst in IBM Global Business Services (2008) on market planning and IP management projects; as business strategy analyst in Accenture Business Consulting (2006), where he was involved in several projects concerning marketing and strategy analysis for the banking & insurance industry, and in the development of new financial products; he also worked in Prometeia (2005), a financial firm where he supported the development of innovative financial products and the creation of risk management tools for the banking industry. Francesco earned a BA in Management & Finance magna cum laude in 2003 and a MA in Finance magna cum laude in 2005, both from the University of Padova. In 2008, he got a Master in Innovation Management cum laude at the School Sant’Anna of Pisa; in 2010 he earned a Certificate in Technology Entrepreneurship at the Santa Clara University (CA), supported by the Fulbright BEST Program Grant.