Adeguati assetti organizzativi... Are you ready?


Verifica preliminare gratuita / Contattaci ora >

Il Codice della Crisi e dell'Insolvenza (CCII) rende il dotarsi di alcuni strumenti di controllo sostanzialmente un obbligo per le imprese.

A tal fine inFinance ha predisposto un servizio di verifica preliminare gratuita.

Richiedi ora una verifica preliminare gratuita

I consulenti di inFinance sono a tua disposizione per:

  1. pianificare un confronto per analizzare lo stato degli assetti organizzativi e tecnici;
  2. fornirti un report relativo agli strumenti che si renderebbe necessario implementare ai fini della compliance col codice della crisi e dell'insolvenza.

Quali i cambiamenti richiesti?

Il Codice della Crisi di impresa e dell’Insolvenza crea di fatto un nuovo modello di fare impresa che rende sostanzialmente obbligatorio dotarsi di quelle best practices che distinguono le aziende dotate di strumenti di controllo da quelle più orientate alla “navigazione a vista”.

Tali strumenti di controllo sono caratterizzati da un denominatore comune: la capacità di leggere lo stato di salute dell’impresa coniugata alla contemporanea capacità di proiettare dati prognostici sui futuri sviluppi del business.

Il focus centrale è la capacità di sostenere gli impegni finanziari e quindi di non sottoscrivere indebitamento oltre le capacità di generazione di flusso di cassa.

Chi sono i segnalatori?

Molti divengono poi gli interlocutori che invitano l’impresa a cogliere i segnali di deterioramento introdotti dal nuovo impianto normativo: organi di controllo, autorità fiscali e autorità previdenziali sono i “segnalatori” cui il Codice della Crisi di impresa e dell’Insolvenza attribuisce ruoli ispettivi e obblighi di segnalazione.

A ciò si aggiungono gli intermediari finanziari che, tenuti a segnalare variazioni degli affidamenti, sono tenuti a richiedere piani finanziari ai sensi delle linee guida EBA che vanno nello stesso senso dei dettami del nuovo impianto normativo.

Uno scenario a “tenaglia” che non consente più di rimandare lo sviluppo di adeguati assetti.

Pianifica un confronto gratuito con i nostri consulenti

Analizzeremo lo stato degli assetti organizzativi e tecnici della tua azienda.

Ti forniremo un report relativo agli strumenti che si renderebbe necessario implementare ai fini della compliance col codice della crisi e dell'insolvenza.

Cosa succede dopo aver ricevuto il report?

In caso di necessità inFinance fornisce il supporto necessario per valutare eventuali necessità di intervento al fine della creazione degli strumenti richiesti dal nuovo impianto normativo e/o della eventuale software selection.

  • Creazione di strumenti di analisi di bilancio storica e di rilevazione degli indicatori di sostenibilità del debito, ritardo con creditori, istituti di credito ed enti pubblici;
  • Creazione di strumenti di misurazione degli indicatori di performance e ritardo nei pagamenti;
  • Implementazione del Budget di tesoreria;
  • Implementazione del Business Plan biennale;
  • Sviluppo degli strumenti richiesti dalla lista di controllo particolareggiata per il risanamento necessaria alla composizione negoziata della crisi.

Vuoi ulteriori informazioni?
 


Scrivici

Ti chiamiamo noi?
 


Scegli quando

inFinance S.r.l. | via Massena 4 – 20145 Milano – Italy | tel. +39 02 86.89.17.63 – fax +39 02 86.89.17.64 | info@infinance.it
P.IVA 09220050968 – REA MI–2076529 | Capitale sociale € 50.000 i.v. | Informativa Privacy | Cookie policy